Consigli su come organizzare un viaggio in moto

di Alessandro Bocci tramite: O2O

Organizzare un viaggio rappresenta sempre un'esperienza molto gradevole e prevede diverse tipologie di preparativi. Uno degli elementi dei quali si deve tener conto è sicuramente il mezzo di trasporto. La stragrande maggioranza dei viaggiatori preferisce l'aereo o il treno, ma anche una vettura a motore personale si rivela un ottimo alleato per raggiungere la destinazione.
Per i biker davvero incalliti, il viaggio in moto costituisce un "must". Per iniziare l'avventura con questo piccolo veicolo a due ruote, però, è necessario pianificare il tutto nei minimi dettagli. Nel presente articolo di notevole interesse, quindi, vi fornirò qualche consiglio utile su come organizzare un viaggio in moto.

1 Organizzare l'itinerario da percorrere Qualunque viaggio che si rispetti comincia sempre dall'itinerario. Organizzate il tragitto da percorrere considerando le strade con pagamento di pedaggi, le tratte con poco traffico, i passaggi di confine e i tempi di percorso.
Ricordatevi che la vostra moto dovrà rispettare i limiti di velocità previsti dal Codice della Strada (CdS). Dunque è importante compiere una stima delle ore che occorrono per giungere a destinazione. Quando organizzate l'itinerario, vi consiglio di scegliere il percorso più breve e sicuro.

2 Pianificare delle soste Nell'organizzazione di un viaggio in moto, non deve mancare una pianificazione delle soste. Si tratta di percorsi molto lunghi? Risulta fondamentale calcolare bene quanti chilometri si riescono a fare con un pieno di benzina/gasolio. Cercate di non sforzare troppo il motore della vostra moto né di saltare le fermate, neanche durante le avventure più brevi.
Oltre a un pochino di "riposo" per il veicolo a due ruote, dovreste concedervi una pausa anche voi guidatori della moto. La sosta si rivela funzionale altresì per suddividere il viaggio in modo più ordinato e prevedere le tempistiche di ogni singola tappa.

Continua la lettura

3 Controllare che la moto sia in ottimo stato Sia prima della partenza che durante il viaggio (magari nel corso di una sosta), sarebbe opportuno controllare che ogni componente della moto sia in perfette condizioni.  Oltre al carburante, dovreste verificare anche il funzionamento di luci e freni, gli pneumatici e l'olio lubrificante.  Approfondimento Gli elementi della moto da controllare con costanza (clicca qui)
Controllando in modo approfondito la vostra moto, eviterete di ritrovarvi in strada con qualche fastidioso guasto.  Dunque cercate di iniziare l'avventura con un veicolo a due ruote al top, allo scopo di non incorrere negli inconvenienti "on the road" molto spiacevoli.

4 Utilizzare dei bagagli leggeri Viaggiate in moto senza caricare dei bagagli troppo pesanti, in modo da non aggiungere chilogrammi piuttosto fastidiosi. Fate attenzione nel fissare saldamente la valigia o il borsone, adoperando fascette e cinghiette elastiche. Nel corso del viaggio, i bagagli non dovranno sobbalzare o comunque muoversi troppo, affinché la moto non perda stabilità.
Procuratevi anche dei piccoli lucchetti per la chiusura delle cerniere della valigia o del borsone. Così facendo, eviterete di subire piccoli furti quando il veicolo a due ruote viene lasciato incustodito in una sosta.

5 Fare rifornimento prima della partenza Il rifornimento di carburante e olio motore rappresenta l'elemento che merita la più elevata attenzione da parte vostra. Mi raccomando di fare sempre il pieno di benzina/gasolio, in modo da sfruttare il carburante per un buon numero di chilometri. Cercate di non andare in riserva durante il viaggio, fermandovi in tempo a fare rifornimento.
Quanto all'olio motore, controllatene i livelli e in caso aggiungetene al serbatoio per essere certi di averne una giusta quantità. Il pieno di benzina/gasolio rende la moto leggermente più pesante, ma almeno starete tranquilli di avere abbastanza carburante per non fermarvi nel bel mezzo della via.

6 Equipaggiare in modo adeguato la moto Questo consiglio riguarda la maggior parte dei veicoli a due ruote che rientrano nella denominazione "motocicletta". Le moto funzionano con un meccanismo di trasmissione finale a catena. Prima di un viaggio più o meno lungo, bisogna controllare che la tensione della catena risulti adeguata. Qualora non lo fosse, sarà opportuno procedere alla sua giusta regolazione.
Per compiere questo lavoro, dovrete leggere con attenzione il libretto di uso e manutenzione della moto. Generalmente, si dovrà allentare sia il dado ruota che i registri e poi allineare la ruota al forcellone. Ricordatevi di non tendere la catena in modo eccessivo, altrimenti il cambio subirà gravi danni.

7 Scegliere l'abbigliamento giusto Per viaggiare in moto, dovrete indossare dei vestiti adeguati alla stagione. Tenete conto del fatto che questo veicolo non ha un abitacolo, dunque vi troverete sempre all'aria aperta. Non prendete troppo sotto gamba anche il rischio di cadere sulla strada percorsa.
In ogni stagione, indossate un giubbotto da biker e dei pantaloni comodi per restare tante ore in sella. Armatevi soprattutto di protezioni, per evitare di farvi male in caso di caduta e rispettare le norme del Codice della Strada (CdS). Il casco è obbligatorio e deve risultare omologato, in modo da assicurarvi il massimo della sicurezza. Come accessori opzionali, vi suggerisco di portare con voi delle gomitiere e delle ginocchiere.

8 Ricordare di portare con sé i documenti necessari Quando si organizza un viaggio in moto, bisogna anche sapere i documenti da portarsi dietro. Se viaggiate all'interno dell'Unione Europea, basterà la carta d'identità valida per l'espatrio e la "Tessera Europea di Assicurazione Malattia". Al di fuori dell'Europa, vi servirà il passaporto e un visto d'ingresso.
Oltre ai vostri documenti personali, dovrete portare con voi anche quelli della moto. Dunque non dimenticatevi l'assicurazione e una delega nel caso in cui il veicolo a due ruote non fosse di vostra proprietà.

9 Controllare le condizioni meteorologiche Per non avere delle brutte sorprese e viaggiare sotto le intemperie, controllate le previsioni meteo il giorno prima della partenza. Viene prevista la neve, anche se lieve? Cercate di posticipare il viaggio o quantomeno prestare la massima attenzione quando vi trovate sulla strada.
Prestate molta attenzione alle raffiche di vento, che possono andare a minare la stabilità del veicolo a due ruote durante il viaggio. Ad ogni modo, tenetevi aggiornati sulle previsioni meteorologiche fino al giorno stesso della partenza.

10 Preparare una playlist di viaggio Prima di iniziare il viaggio, cercate di organizzare una vostra playlist con i brani musicali che vi accompagneranno durante l'avventura. Su numerose moto si trova un piccolo stereo (simile all'autoradio) che permette di ascoltare le frequenze radio e i Compact Disc (CD). Scegliete il numero di canzoni in base alla lunghezza del viaggio da percorrere.
Adesso montate in sella e preparatevi ad affrontare un percorso all'insegna del divertimento. Mantenete però il volume ad un'intensità adeguata, in modo da non distrarvi mentre siete alla guida della vostra moto. Detto ciò, non mi resta che augurarvi buon viaggio!!!

Manutenzione: Come riparare la pompa del carburante della moto In questa guida, siamo pronti a dare una mano ai lettori ... continua » Come lubrificare i cuscinetti di una moto Il fascino delle due ruote ha coinvolto moltissime persone fin dalla ... continua » Come Pulire il Filtro Carburante della moto In questo articolo, vi andremo a dare tutte le informazioni utili ... continua » Come fare manutenzione a una moto yamaha 660 xtr enduro Al giorno d'oggi ci sono ancora in circolazione delle moto ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Viaggio in moto: cosa portare

Mentre il vento ci attraversa, ci sentiamo liberi di volare, chilometro dopo chilometro, come un uccello con le ali spalancate all'orizzonte. È questa la ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.