Consigli su come proteggere l'auto dagli agenti atmosferici

di Melissa Malenchini tramite: O2O

Che sia estate o inverno, proteggere l'auto dagli agenti atmosferici è importante per evitare brutte sorprese, anche per quanto riguarda la manutenzione del motore. Se avete acquistato un'auto nuova ma non avete un garage o un box dove parcheggiarla, oppure siete particolarmente apprensivi e ci tenete tanto a salvaguardare la vostra autovettura, in questa guida vi daremo alcuni consigli su come proteggere l'auto dagli agenti atmosferici.

1 Acquistare un telo copriauto Il primo consiglio è di acquistare un telo resistente per coprire l'auto. Scegliere quello giusto non è difficile, basta solo fare attenzione ad alcuni particolari. Per prima cosa, il telo deve riparare l'auto dalla pioggia o da altri agenti atmosferici, quindi grandine e vento. Per tale ragione, deve essere impermeabile. Inoltre, è consigliabile che sia facile da ripiegare e che la parte esterna, una volta piegata, non entri in contatto con quella interna per scongiurare la formazione di muffe. In commercio ne esistono di diversi tipi e materiali e sono molto facili da reperire. Quanto alle dimensioni, basta comunicare al commerciante il modello e la marca dell'auto per avere un telo che si adatti perfettamente all'autovettura.

2 Realizzare una copertura Un altro consiglio è quello di realizzare una copertura, o tettoia, per la vostra auto. Tali strutture possono essere realizzate in legno, ferro, alluminio o policarbonato. Sono molto resistenti e proteggono il vostro mezzo dagli agenti atmosferici. In commercio esistono quelle mobili e richiudibili, sia a mano che in maniera automatica.

Continua la lettura

3 Comprare un parasole Anche il sole può essere un vero nemico per l'automobile.  Specialmente in estate, nelle giornate più calde, l'abitacolo rischia di superare i 60°, soprattutto se la carrozzeria è di colore scuro.  Approfondimento Come proteggere l'auto dal sole (clicca qui) Queste condizioni possono compromettere i materiali interni ma anche i rivestimenti.  Per evitare questi inconvenienti, si consiglia di acquistare un parasole.  Fare attenzione poiché ne esistono di due tipi: quelli riflettenti e quelli che non riflettono, i quali sono assolutamente da evitare.  Inoltre, se possibile, è meglio acquistare un parasole leggermente più grande del parabrezza e posizionarlo esternamente.  In questo modo, infatti, i raggi del sole riflettono meglio e la temperatura interna dell'auto tende a rimanere notevolmente più bassa.

4 Comprare un prodotto deghiacciante Durante l'inverno, soprattutto in alcune zone, le temperature possono scendere sotto lo zero. Accade spesso, quindi, che durante la notte l'intera automobile venga ricoperta dal ghiaccio, specialmente il parabrezza. Per risolvere il problema, basta comprare un prodotto deghiacciante e spargerlo sui vetri e poi raschiare il ghiaccio rimanente con il raschia ghiaccio. In alternativa, si possono coprire i vetri con una coperta alla sera per poi toglierla al mattino.

5 Comprare una cera riparatrice Infine, se vivete vicino al mare e volete riparare la vostra carrozzeria dalla salsedine, in commercio esistono dei prodotti e delle cere riparatrici apposite, anche con filtri anti UV contro i raggi solari. Queste vanno distribuite nella parte esterna dell'auto e garantiscono una protezione soddisfacente, soprattutto durante le giornate più calde dell'anno.

Come avviare un'auto congelata nella stagione invernale Nella stagione invernale molte nostre azioni subiscono dei rallentamenti. Questo accade ... continua » Come proteggere i paraurti dell'auto Il paraurti costituisce uno degli elementi della carrozzeria di un'automobile ... continua » Come proteggere l'auto dall'inverno Quando arriva l'inverno si presentano le classiche problematiche legate alla ... continua » Come proteggere l'auto dall'inverno Quando arriva l'inverno si presentano le classiche problematiche legate alla ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come restaurare una Fiat 127

Sono iniziati gli anni settanta, il divario con il decennio precedente e netto e i tempi consapevolmente stanno cambiando, mutano gli usi e i costumi ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.