Guida agli impianti GPL

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

A causa del costante aumento del prezzo della benzina, comprare un auto con impianto GPL di serie è un ottima scelta per ammortizzare i costi affrontati ogni mese per l'acquisto di carburante. È consigliato spendere un po' di denaro in più all'acquisto della vostra auto per avere un impianto GPL di serie. Nel caso foste in possesso di una vettura sprovvisto di esso è possibile installare un impianto GPL sulla propria in secondo momento. Questa è una buona alternativa sia per minimizzare la spesa che per ridurre l'inquinamento da emissione. Il GPL inoltre garantisce le stesse prestazioni dell'auto a benzina in quanto conserva le medesime proprietà chimiche. Per la scelta dell'impianto GPL tutto dipende dal tipo di auto, dalle sue condizioni e naturalmente dalla bravura ed efficienza dell'installatore. Però, a parità di condizioni, il migliore impianto GPL è quello che presenta un costo adeguato per l'installazione, un prezzo sostenibile in fase di manutenzione e soprattutto possiede una rete d'assistenza ottimale e un servizio efficiente. L'installatore è insomma la figura principale per ottenere ottime prestazioni dal proprio impianto GPL. I campanelli d'allarme che indicano l'inefficienza dell'impianto sono molteplici; se dopo aver effettuato la manutenzione programmata bisogna sostituire il riduttore, l'iniettore e altre cose del genere a causa del GPL sporco, allora significa che l'impianto installato non è di qualità, soprattutto se questi tipo di problemi insorgono dopo poche decine di migliaia di chilometri. Per aiutarvi nella scelta giusta del vostro impianto, ecco di seguito una guida panoramica sulle 3 diverse tipologie di impianti GPL presenti sul mercato.

26

Impianti aspirati

Impianti aspirati. Questo tipo di impianti sono ormai in via di dismissione, in quanto sono di vecchia generazione. Nonostante questo sono i più idonei per essere installati su auto con un solo iniettore, ovvero sui modelli Euro2 o procedenti. Differentemente dagli impianti più recenti, presenta un calo di prestazioni pari al 10% e hanno una scarsa compatibilità con auto munite di collettori in plastica poiché, nell'eventualità di un ritorno di fiamma, questi potrebbero danneggiarsi irrimediabilmente. Generalmente non sono compatibili con auto Euro3 e Euro4. I costi d'installazione vanno dai 700 ai 1.000 euro.

36

Impianti ad iniezione sequenziale gassosa

Impianti ad iniezione sequenziale gassosa. Sono i più comuni, si caratterizzano nell'avere un unico iniettore di gas per ogni cilindro. Differentemente dagli impianti aspirati sono compatibili con le auto munite di collettori in plastica in quanto non generano possibili ritorni di fiamma. Sono sicuri e offrono buone prestazioni. Risultano compatibili con le auto Euro3 e Euro4. I costi d'installazione vanno dai 1.500 ai 1.800 euro e il calo di prestazione è irrisorio (appena il 2%).

Continua la lettura
46

Impianti ad iniezione sequenziale liquida

Impianti ad iniezione sequenziale liquida. Sul mercato attuale rappresentano gli impianti più recenti e tecnologicamente avanzati. Rispetto al resto degli impianti prima elencati iniettano il gas allo stato liquido migliorando le prestazioni dell'autovettura, legate soprattutto al raffreddamento delle sedi valvole. Sono impianti molto semplici, non prevedono alcun riduttore poiché lavorano direttamente con i parametri della centralina dell'auto. Al momento, quella degli impianti ad iniezione sequenziale liquida, è una tecnologia ancora di nicchia, infatti sono solo due le aziende che la producono: l'italiana ICOM e l'olandese Vialle. Il costo di questi impianti va dai 1.800 ai 2.100 euro con un calo di prestazioni impercettibile o nullo, talvolta riuscendo a migliorare addirittura l'efficienza dell'auto.

56

Impianto a iniezione non sequenziale

Esiste, o meglio esisteva, un quarto impianto GPL, si tratta di un impianto a iniezione non sequenziale. Questo tipo di impianto è stato ritirato dal commercio a causa dei problemi generali del suo particolare funzionamento, non rivelatosi soddisfacente dai possessori di tale impianto. Questo perché la gestione autonoma della carburazione da parte di tale impianto, richiede l'installazione di macchinari - detti emulatori - che servono ad ingannare la centralina benzina onde evitare che essa generi errori e entri quindi nel sistema di protezione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Auto

I vantaggi e gli svantaggi delle auto a metano

Di recente, abbiamo assistito ad un'ampia diffusione delle auto a metano. Un impianto di questo tipo si rivela un'ottima soluzione in termini di risparmio. Oltretutto, le autovetture a metano non hanno nulla in meno rispetto ai normali veicoli a benzina,...
Manutenzione

Come tenere pulito il motore gpl

GPL è una miscela è composta da propano e butano. Il nome è dovuto proprio ai costituenti che a pressione atmosferica e a temperatura ambiente sono allo stato gassoso. La liquefazione avviene con la compressione a pressioni basse e si attua per avere...
Manutenzione

Come fare se l'auto si surriscalda

Le auto si surriscaldano spesso in un clima molto caldo. Oggi però è raro che i veicoli moderni, ma anche un'automobile ben sintonizzata può surriscaldarsi. Se vi trovate nel traffico o siete su una salita ripida in una giornata estremamente calda...
Auto

La storia della Bmw

Una storia di dedizione e continue innovazioni quella che si nasconde dietro il celebre marchio BMW. La casa automobilistica tedesca è una delle più celebri al mondo ed il suo marchio è sinonimo di qualità, efficienza e perfezione. La storia della...
Auto

Come trovare i distributori di Metano e GPL

In questa guida verranno indicati diversi suggerimenti su come trovare i distributori di metano e GPL. Se avete comprato una vettura con uno di questi possibili carburanti e volete sapere dove sono collocati i vari distributori per fare rifornimento,...
Auto

Impianto metano: come effettuare la revisione

In questa guida illustreremo in che modo effettuare la revisione dell'impianto a metano; prima di fare ciò, però, è necessario premettere alcune informazioni relative all'installazione ed al collaudo di tale impianto. Una volta installato, infatti,...
Auto

Come ricaricare la Batteria auto

È risaputo che la batteria dell'auto si ricarica ogni volta che si accende il motore. Tutte le macchine sono infatti dotate di un alternatore, che produce elettricità quando il motore è in funzione, perché una cinghia collega una puleggia dell’alternatore...
Auto

Quali subwoofers scegliere per la macchina

Se amiamo profondamente la musica e passiamo tanto tempo in macchina, può capitare che l'impianto stereo in dotazione all'automobile non soddisfi le nostre esigenze. In questo caso la soluzione migliore è quella di acquistare dei subwoofers integrativi....