Guida alle patenti di estensione E

di Daniele Rinella tramite: O2O difficoltà: facile

La patente di guida consente la conduzione di diversi veicoli a motore. Per conseguirla, il soggetto dovrà accertare i propri requisiti psicofisici, attitudinali e morali. La patente viene rilasciata dalla Motorizzazione Civile, dietro prova tecnica e di guida. Per portare su strada rimorchi o semirimorchi, è necessario possedere un'autorizzazione specifica. La legge italiana ne stabilisce i termini, i limiti ed i requisiti e, in base alle nuove normative, sarà valida nella Comunità Europea. A tal proposito, nei passi di questa guida, descriverò l'estensione E. In particolare, vedremo come associarla alle patenti B, C1, C, D1 e D.

Assicurati di avere a portata di mano: Patente B, C1, C, D1 e D

1 Sostenere l'esame pratico Anzitutto, l'estensione E consente il traino di rimorchi e semirimorchi non leggeri. La massa consentita va oltre i 750 kg. Dal 2015, per ottenere l'abilitazione, è necessario sostenere solo l'esame pratico. Il test richiede la guida del mezzo con l'aggiunta. In particolare, per la patente B, conseguibile dopo aver compiuto 18 anni, l'estensione E consente un rimorchio e/o un semirimorchio di massa non oltre le 3,5 tonnellate. Fanno eccezione i titolari di patente B con codice "96". Sulla patente comparirà pertanto la sigla B+E.

2 Ottnere la patente C e C1 Successivamente, per la patente C1 (dalla maggiore età in poi), l'estensione E consente un rimorchio oppure un semirimorchio leggero. Gli autoveicoli dovranno rientrare nelle categorie B e C1 e il peso complessivo non dovrà superare le 7,5 tonnellate. La sigla riportata sulla tessera plastificata o sulla patente cartacea sarà C1+E. Oltre a ciò, la combinazione C+E abilita i soggetti oltre i 21 anni, già in possesso di attestazione C. Essi, infatti, potranno condurre autoveicoli e macchine operatrici, come autotreni e autoarticolati, con rimorchio di qualsiasi massa. Questa autorizzazione abilita anche alla guida di veicoli conducibili con patente B+E.

Continua la lettura

3 Conseguire la patente D1 La patente D1 si può conseguire dopo aver compiuto 21 anni.  Il soggetto potrà guidare autoveicoli di lunghezza non oltre gli 8 metri.  Approfondimento Le categorie della patente di guida (clicca qui) I mezzi di trasporto citati avranno una capienza massima di 16 posti (ovviamente, senza il conducente).  L'estensione E abilita questa patente alla conduzione di rimorchi e semirimorchi non leggeri.  La sigla specifica per questa autorizzazione sarà D1+E.  Infine, la patente D, conseguibile dopo aver compiuto 24 anni, abilita al trasporto di veicoli dalla capienza maggiore ai 9 posti.  Consente pertanto la guida di autobus e minibus.  Essa non è rinnovabile oltre i 65 anni e, dopo questo limite, verrà declassata a C/B.

Alcuni link che potrebbero esserti utili: Passaggio tra le patenti Categorie di patenti e certificati professionali Patente E: guida con rimorchi Estensione E Novità per chi deve prendere le patenti BE, C1E, CE, D1E e DE

Guida alle classi della patente Quando pensiamo alla patente siamo soliti considerare la classe B, ovvero ... continua » Guida alle classi della patente Quando pensiamo alla patente siamo soliti considerare la classe B, ovvero ... continua » Guida ai certificati di abilitazione professionale I Certificati di abilitazione professionale (C. A. P.) vengono oggigiorno rilasciati ... continua » Guida ai certificati di abilitazione professionale I Certificati di abilitazione professionale (C. A. P.) vengono oggigiorno rilasciati ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come conseguire la patente A2

Uno dei momenti tanto attesi dai più giovani è quello del conseguimento di traguardi fondamentali che sotto alcuni punti di vista permettono di spaziare e ... continua »

5 consigli per prendere la patente

La patente rappresenta un traguardo molto importante per chi si accinge a compiere i fatidici diciotto anni. Questa è un'autorizzazione amministrativa della Repubblica italiana ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.