Le migliori moto freestyle

di Giovanni Biancuzzo tramite: O2O difficoltà: media

Guidare una moto è un'emozione indescrivibile. Essere in sella alla propria due ruote e sentire le vibrazioni del motore che mette in moto tutti i meccanismi non è roba da tutti. Quando poi ci si mettono le varie discipline con le quali potersi divertire e anche gareggiare. Ecco quindi che bisogna munirsi della moto adatta all'occasione e conoscerne i modelli prima di giungere al vero e proprio acquisto. Questa disciplina sportiva è nata per caso a metà degli anni 90 grazie ai Piloti del Supercross Americani. Capitava per caso che durante le gare si esibissero in salti non proprio idonei per questa disciplina motoristica.
cominciarono competizioni di motocross, realizzando figure acrobatiche sempre diverse e ovviamente più complesse.
I salti duravano circa 90 secondi, come avviene ora e si usavano rampe in terra, poi si cominciarono a realizzare rampe in metallo, come contorno alle sagre o fiere iniziava così a prendere vita il mondo del freestyle.
Da qui il passo per organizzare competizioni, consentendo a tutti i piloti di essere sullo “stesso piano”, almeno per quanto concerne la parte del “terreno di gara”.
Le moto impiegate sono quelle da cross, con un adattamento particolare a livello di sospensioni, anche in base al peso del pilota, nel manubrio manca il traversino, così da far passare più agevolmente le gambe e braccia nel caso del trick chiamato Dead body. Si è intervenuti pure nella sella della moto, praticandovi dei fori per una migliore presa nei salti.
In alcune moto abbiamo il parafango anteriore accorciato, ma questo è un fatto puramente estetico, mentre in quello posteriore, avere un parafPer poter scegliere la migliori moto, dobbiamo analizzare alcune caratteristiche: la cassa del filtro- il manubrio - le forcelle - la sella. Tutti questi elementi sono i principali aggiustamenti che daranno la possibilità di differenziare la classica moto di tutti i giorni, dalle moto freestyle. Vediamo quindi quali sono le migliori moto per questa disciplina.

Assicurati di avere a portata di mano: L'occorrente per questo particolare tipo di sport, è senza dubbio da considerare sul punto di vista delle protezioni.Poiché coloro che cercheranno di intraprendere questa attività, si troveranno inevitabilmente costretti a confrontarsi con le varie cadute che succederanno.Particolare attenzione va curata sula scelta del casco, scegliere sempre prodotti omologati, resistenti agli urti, e procurarsi sia para gomiti e para ginocchi.

1 Cassa del filtro Le migliori moto freestyle, devono avere: la cassa del filtro viene aperta perché permettere l'appoggio delle mani in fase di Grab o partenza; il manubrio deve essere sostituito con uno più alto, poiché che permette di inserire meglio le gambe per una maggiore tenuta; le forcelle possono essere sostituite o settate per essere molto più rigide rispetto ad una moto da cross.

2 Sella La sella deve essere scavata e abbassata per favorire una maggiore facilità negli scambi con le gambe e garantire maggiore agilità; sulla moto vengono inserite dei Flip Lever, sono leve che si tirano su come gli specchietti. Queste leve, permettono in backflip di sganciarsi dalla moto. Nel momento in cui ci si stende, i flip lever diventano degli riferimenti di appoggio per le braccia.

Continua la lettura

3 Motore a due tempi È importante notare che la gran parte dei freestyler utilizza un motore due tempi.  Perché la moto a due tempi è più scattante e agile negli spazi stretti che troviamo nei vari perscorsi per moto freestyle.  Approfondimento Le migliori moto sportive 125cc (clicca qui) Una cilindrata 250 ma anche 125 pesa poco e quindi offre maggiore maneggevolezza per eseguire tantissime evoluzioni di questo affascinante ma pazzo mondo.
Di moto per la disciplina del freestyle ne esistono moltissime, ognuna adatta a soddisfare le esigenze di chi ne vuole comprare una.  Grazie ai suggerimenti e alle spiegazioni di questa guida sarà più semplice scegliere quella che più si avvicina alle caratteristiche ricercate per una moto del genere.  Non mi resta quindi che augurarvi buon divertimento.
Alla prossima.

Non dimenticare mai: Cercare di avvicinarsia questa attività con calma e controllo massimo delle proprie azioni, non adatto alle persone che non sanno gestire le proprie emozioni e esaltazioni. Alcuni link che potrebbero esserti utili: http://www.freestyle-motocross.org/le-migliori-immagini-freestyle-motocrosscon-i-rider-fmx-international/ http://www.nextmoto.it/articolo/freestyle-motocross-la-top-10-delle-acrobazie/11655/ https://it.wikipedia.org/wiki/Freestyle_Motocross

Sospensioni motocross: tarature e regolazioni Per ottenere il massimo delle prestazioni dalla propria moto da cross ... continua » Le migliori moto della Harley Davidson Possedere una Harley Davidson è il sogno di molto appassionati del ... continua » Moto da cross: 5 interventi per la manutenzione In merito agli interventi da effettuare per la manutenzione ordinaria di ... continua » Come regolare la pressione delle gomme di una moto Andare un motocicletta è una delle emozioni più grandi e sensazionali ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come guidare un motard

Il mondo delle macchine, soprattutto delle moto, conta un numero abnorme di appassionati, specialmente del sesso maschile. Esistono un'infinità di modelli di moto, dalle ... continua »

Guida alla Suzuki GSR 750

Il mondo delle moto è un mondo davvero meraviglioso, per gli appassionati ma anche per quelli meno appassionati, e che potrà darvi soddisfazioni enormi. Tantissimi ... continua »

Le migliori moto 250cc

La motocicletta, rispetto a qualsiasi altro scooter urbano, ha un carattere dinamico ed avventuroso. Indipendentemente dal prezzo e dall'estetica, il modello di moto 250cc ... continua »

Come valutare una moto

Quando decidete di acquistare una moto dovete valutare attentamente le sue condizioni in confronto al prezzo. Considerare diversi aspetti è importante in modo per fare ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.