Manutenzione: Come riparare gli ammortizzatori dell'auto

di Pietro Ianneo tramite: O2O difficoltà: media

Quando gli pneumatici della nostra auto non mantengono bene il contatto sulla strada, forse si necessita la riparazione degli ammortizzatori. Fare manutenzione è importante, in quanto se gli ammortizzatori non funzionano bene, gli pneumatici non aderiscono correttamente sull'asfalto, con il risultato di una guida poco sicura poiché gli pneumatici saltellano causando la perdita di controllo durante la guida. In questa guida, verranno suggeriti dei consigli su come riparare gli ammortizzatori dell'auto, a patto di avere una minima conoscenza meccanica e un po' di manualità. Inoltre bisogna capire quali necessitano di una riparazione, se quelli anteriori o quelli posteriori, prima di passare semmai ad una completa sostituzione, di gran lunga consigliabile.

1 Attrezzi Gli attrezzi necessari di cui avremo bisogno sono: chiavi di varie misure, tra cui anche quella che normalmente usiamo per smontare la ruota, un cric due cavalletti, dei guanti in gomma, del lubrificante spray. Prima di procedere, occorre ricordare che qualunque operazione sulle auto è da effettuare a motore spento. La riparazione degli ammortizzatori non deve avvenire in relazione a un dato numero di km, ma solo nel caso in cui dovessimo rilevare che la loro funzionalità, cioè quella di assorbire le asperità del terreno, viene meno compromettendo la stabilità stessa della vettura.

2 Scegliamo un luogo adatto Per prima cosa, scegliamo un luogo dove potremo lavorare tranquillamente, avendo la possibilità di muoverci con una certa agevolezza intorno alla vettura. Iniziamo la sostituzione degli ammortizzatori dalla parte posteriore, inseriamo una marcia e serriamo il freno a mano. Prima di sollevare l’auto con il cric, allentiamo i bulloni della ruota. Fatto questo, solleviamo un lato della vettura e mettiamo sotto di essa un cavalletto. Questo, infatti, ci permetterà di lavorare in tutta sicurezza, dopodiché togliamo la ruota. Adesso è arrivato il momento della sostituzione vera e propria dell’ammortizzatore. Con il cric che avremo tolto da sotto la scocca della vettura, cerchiamo di comprimere la molla dell’ammortizzatore, localizziamo i punti di fissaggio alla carrozzeria ed, una volta individuati, utilizzando le chiavi esagonali, provvederemo a svitare e a rimuovere quest'ultimi.

Continua la lettura

3 Riposizionamento dell’ammortizzatore Provvediamo al riposizionamento dell’ammortizzatore mettendo un po’ di grasso nella sua sede, questo eviterà che faccia rumore o attrito, ed avvitiamo le viti serrandole bene.  Abbiamo terminato la sostituzione dell'ammortizzatore posteriore Approfondimento Come sostituire gli ammortizzatori a una BMW Serie 1 (clicca qui) La procedura di quelli anteriori è leggermente diversa, infatti essi si trovano direttamente, nella maggior parte dei casi, all'interno delle molle.

Come riparare le sospensioni dell'auto Gli ammortizzatori delle auto hanno come funzioni sia la sicurezza, sia ... continua » Come cambiare gli ammortizzatori della Golf 4 Gli ammortizzatori fanno parte del sistema di sospensione e, consentono di ... continua » Come cambiare gli ammortizzatori della Renault Clio Gli ammortizzatori in un auto sono molto importanti e quando risultano ... continua » Come sostituire gli ammortizzatori a una Toyota Yaris La Toyota Yaris è un'auto commercializzata sin dal 1999. Nel ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.