Manutenzione: Come riparare il volano della moto

di Concetta Piccirillo tramite: O2O difficoltà: media

Se mettendo in moto la nostra motocicletta ci rendiamo conto che dà qualche piccolo problema, allora dobbiamo dare un'occhiata al volano, in quanto potrebbe essere giunto il momento di dargli una buona ripulita. Il volano si compone infatti, di una ghiera di ferro che funge da involucro e che periodicamente va smontata per accedere al volano vero e proprio e quindi poter effettuare la necessaria manutenzione. In riferimento a ciò, ecco una guida su come riparare questa funzionale parte della nostra moto.

Assicurati di avere a portata di mano: Cacciavite Benzina Spazzolino Spazzola d'acciaio Panno Ammoniaca Segatura di bosso

1 Rimuovere le viti di fermo Per prima cosa bisogna rimuovere le viti di fermo con l'ausilio di un cacciavite dopodiché dalla ghiera asportiamo anche il pezzo di plastica nero, poi con il medesimo cacciavite rimuoviamo il dado collocato nella sua parte centrale, avendo però cura di tenerlo ben fermo in modo che il bullone non giri a vuoto. A questo punto sfiliamo delicatamente il volano che verrà attratto dai magneti, per fare questa operazione prestiamo molta attenzione.

2 Pulire il volano Adesso possiamo pulire il volano con uno straccio imbevuto di benzina oppure usando uno sgrassatore comune, spruzzandolo sopra e lasciarlo agire per una ventina di secondi. Una valida alternativa consiste nell'immergere il volano in acqua e ammoniaca, lasciandolo a bagno per una buona mezz'ora e poi dopo aver provveduto ad un abbondante risciacquo, lo possiamo asciugare con della segatura di bosso. Fatto ciò con uno straccio asciutto ripuliamo il tutto usando magari un piccolo spazzolino dei denti per eseguire un'accurata pulizia anche sui dadi. Se tuttavia dovessero persistere delle incrostazioni, allora una spazzola d'acciaio potrebbe rivelarsi molto più funzionale. A questo punto rimontiamo il volano pulito ripercorrendo a ritroso il passaggio sopra descritto (quello in cui siamo andati a smontare il volano) quindi avvitiamo nuovamente il pezzo nero e rimontiamo la ghiera.

Continua la lettura

3 Accendiamo il motore della moto Come ultimo importante intervento di manutenzione accendiamo il motore della moto per renderci conto se il volano è stato pulito correttamente.  Se ciò è positivo, noteremo sicuramente dei miglioramenti, e questo significa che la pulizia e i consigli forniti nella guida hanno dato i loro frutti.  Approfondimento Manutenzione: Come riparare il volano dell'auto (clicca qui) In caso contrario, possiamo ripetere la procedura con estrema calma e maggiore accortezza, senza stavolta tralasciare alcun dettaglio.  A margine è importante sottolineare che se il volano presenta delle ovalizzazioni al centro del foro di alloggiamento, allora non c'è intervento di pulizia che tenga, il che significa necessariamente sostituirlo con uno ex novo, ed ovviamente si tratta di un pezzo originale con un suo logico costo.

Come smontare il volano della Vespa PX A volte il proprio mezzo di locomozione preferito, cioè la vecchia ... continua » Manutenzione: come riparare lo spingidisco della frizione dell'auto La maggior parte delle frizioni sui veicoli con cambio manuale, durano ... continua » Come pulire il volano della moto La motocicletta inizia a dare qualche problema? Le abbiamo provate veramente ... continua » Manutenzione: Come riparare i dischi della Frizione dell'auto I dischi della frizione sono necessari per il normale funzionamento della ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.