Manutenzione: Come riparare le sospensioni della moto

di Georgeta Moruz tramite: O2O difficoltà: media

Che cosa sono le sospensioni di una moto? Si tratta di una domanda all’apparenza banale che invece richiederebbe una risposta articolata ed esaustiva. Io invece vorrei soffermarmi sui concetti basi delle sospensioni per analizzare quello che serve conoscere per iniziare. Le sospensioni di una moto sono costituite principalmente dalle due forcelle (anteriori) ed il monoammortizzatore, o ammortizzatore posteriore. Bisogna naturalmente precisare che si possono trovare moto che invece di avere le due forcelle hanno un sistema di levaraggio con ammortizzatore sull’anteriore, ed altre moto con il doppio ammortizzatore posteriore invece che il mono. Moltissimi motociclisti esperti si sono resi conto che gli ammortizzatori di fabbrica non sono ammortizzatori di prima classe e non sono adatti a sostenere il peso di grandi moto. Il serbatoio di espansione potrebbe otturarsi compromettendo la giusta funzionalità dell’ ammortizzatore. La procedura differisce fra ruota anteriore e posteriore, quindi porrò un paio di step anche per le sospensioni posteriori. La manutenzione degli ammortizzatori non è un’ operazione complicata, può essere eseguita da chiunque è in possesso di una moto. Con questo breve tutorial, spiegherò come controllare e riparare autonomamente una coppia di sospensioni.

Assicurati di avere a portata di mano: Attrezzi da meccanico

1 identificare il problema Sollevare la moto con il cavalletto facendo attenzione ad agganciare saldamente la forcella anteriore. Sganciare molto accuratamente il serbatoio di espansione dell’ammortizzatore anteriore e, successivamente, usando la chiave inglese della giusta misura, procediamo ad allentare e svitare il bullone che fissa nella parte alta l'ammortizzatore anteriore. Estrarre con una certa cura la boccola guida in gomma che permette di sfilare senza fatica l’ammortizzatore. Utilizzando la chiave inglese della misura giusta, allentare il bullone posto sul telever e successivamente estrarre delicatamente la sospensione. Controllare per bene l’ammortizzatore e sturare il serbatoio di espansione con il punteruolo. Se ne avete la possibilità pulire il tutto con un getto di aria compressa. Una volta finito, fissare la sospensione.

2 come iniziare il lavoro Per procedere alla riparazione dell’ammortizzatore posteriore bisogna prima di tutto spostare il cavalletto nella ruota posteriore e successivamente smontare la sella. Per smontare la sella ci sono due modi che variano in base al tipo di modo che possedete. Se avete una moto con sgancio rapido della sella girare la chiave sotto la sella in senso antiorario e contemporaneamente bisogna tirare indietro la sella. Se la vostra sella non ha lo sgancio rapido vi toccherà svitare i bulloni sotto la sella con una chiave inglese. Rimuovere la struttura di plastica che permette la regolazione in altezza della sella per accedere al bullone che fissa l'anello superiore dell'ammortizzatore posteriore. Sbullonare la ruota e spostarla il più possibile all'indietro. Infine sfilare l’ammortizzatore posteriore. Per concludere fissare la nuova sospensione nella parte superiore ed inferiore. A questo punto la nostra nuova sospensione dovrebbe essere correttamente sostituita e perfettamente funzionante.

Continua la lettura

3 L'importanza delle sospensioni Molte delle biciclette moderne dispongono di componenti delle sospensioni.  La sospensione è più di un modo per rendere la guida più confortevole.  Approfondimento Come regolare la forcella della Kawasaki Kx (clicca qui) Aiuta a mantenere un migliore controllo, protegge la bicicletta.  In flessione, le ruote hanno molto meno probabilità di essere danneggiate quando colpiscono spigoli vivi in mezzo alla strada.  Le sospensioni aggiungono in un grado di sicurezza, in particolare la sospensione anteriore.  Quando esce una radice di un albero, colpendo i marciapiedi o simili ostruzione tagliente, una bicicletta senza sospensione può smettere improvvisamente, introducendo al pilota di volo.  Con la sospensione, il pilota resterà seduto e sotto controllo.  Infine, la sospensione può fare un po 'la guida più efficiente..

Non dimenticare mai: Se possibile, effettuare queste operazioni in un' officina

Come sostituire gli ammortizzatori a una Skoda Fabia Ogni automobile dopo che sono stati percorsi un bel po' di ... continua » Come sostituire le sospensioni alla Volvo D5 In questa guida, passo dopo passo, darò tutte le indicazioni utili ... continua » Come sostituire gli ammortizzatori a una Tiguan Gli ammortizzatori, si sa, costuitiscono per qualsiasi veicolo a motore una ... continua » Come cambiare gli ammortizzatori dell'auto Gli ammortizzatori dell'auto non hanno semplicemente lo scopo di collegare ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come regolare un ammortizzatore a gas

Gli ammortizzatori sono dei pezzi fondamentali nelle automobili, hanno infatti come scopo quello di rallentare, assorbire gli impatti, smorzare l'oscillazione della sospensione. Essi si ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.