Manutenzione: come riparare un pneumatico

di Chiara Ravenna tramite: O2O difficoltà: media

Potrà capitare purtroppo a tutti quanti di forare una gomma della macchina, soprattutto se si percorrono delle strade sterrate, oppure accidentate in modo particolare. Se il danno invece è più lieve, sarà possibile sistemare la gomma: sarà sufficiente seguire pochi passi e facili avendo qualche speciale accorgimento. Se la foratura chiaramente è grave occorrerà prendere le chiavi ed il cric e sostituire lo pneumatico per poter proseguire il vostro percorso. In questo tutorial quindi relativo alla manutenzione, vi spiegheremo come riparare un pneumatico dell'automobile. Buona lettura e buon lavoro!

Assicurati di avere a portata di mano: Kit ripara pneumatico Compressore

1 Uso kit fai da te per riparazione pneumatico Esistono nei negozi vari sia supermercati che quelli di rivendite di prodotti di auto, tipologie diverse di kit fai da te, per la riparazione dello pneumatico della vostra macchina, senza doverlo sostituire in modo necessario. Tali kit costano circa sui dieci euro, garantendo una riparazione di un minimo di cinque forature, in quanto sono veramente molto rapidi da usare. Rappresentano perciò un bel risparmio rispetto ai costi ed alle tempistiche che avete dal gommista: perdendo tempo prezioso lasciandogli l'auto ed anche soldi per la manodopera che richiederà. Quello che si dovrà fare, sostanzialmente, è sollevare la vostra macchina con un cric, che starete maggiormente comodi, poi dovrete trovare il chiodo che ha forato il vostro pneumatico tubeless, e quindi lo dovrete togliere aiutandovi con le pinze.

2 Estrazione chiodo Prendete in seguito dal vostro kit, lo strumento chiamato "cacciavite/punteruolo", con punta zigrinata dalla misura "8", poi lo dovrete immergere nel vasetto di lubrificante, anch'esso presente nel kit che avete comprato. Tutto questo vi servirà a facilitare l'ingresso del punteruolo nel foro realizzato dal chiodo. Ora dovrete penetrare con lo pneumatico nel foro stesso, andando a fondo: tale operazione servirà alla fase seguente di riparazione, e non è assolutamente svantaggioso per la struttura stessa della gomma. Ora dovrete prendere una striscia autovulcanizzante che troverete nel kit confezionata in modo accurato, poi dovrete intrecciarla alla cruna del punteruolo. Infine, dovrete lubrificare di nuovo la punta del punteruolo con il vasetto di grasso.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Fine procedura riparazione A questo punto dovrete inserire l'ago con la striscia internamente del foro, andando a fondo come già anticipato in precedenza.  Con il pollice dell'altra mano, dovrete quindi mantenete il collarino del punteruolo attaccato a quasi allo pneumatico, e al tempo stesso, con l'altra dovrete cercare di togliere l'ago: così facendo eviterete che il punteruolo venga fuori con tutta la striscia autovulcanizzante.  Approfondimento Manutenzione: Come riparare la ruota di una moto (clicca qui) Per terminare dovrete prendere dal kit la lametta, poi dovrete tagliare la parte di striscia in più dal punto dove prima c'era il foro.  Ora dovrete gonfiare la ruota mediante un compressore, riportando il valore della pressione al livello che vi consiglia il libretto della macchina.  Speriamo di esservi stati di aiuto nei passi precedente che vi abbiamo descritto.  In bocca al lupo!. 

Non dimenticare mai: Tenete sempre un kit da riparazione in auto per casi di emergenza Alcuni link che potrebbero esserti utili: Riparazione pneumatici forati Riparazione nei tubeless

Come cambiare un pneumatico Può capitare a tutti, di avere la necessità di dover cambiare ... continua » Come riparare gli pneumatici tubeless Sicuramente una delle cose più spiacevoli che ci possa essere durante ... continua » Come usare i kit di riparazione pneumatici Fino a poco tempo, quando si bucava una gomma, era consuetudine ... continua » Come capire quando cambiare gomme Le gomme dell'auto vanno cambiate periodicamente, perché l'usura può ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.