Tuning: come costruire parti in vetroresina

di Stella Pratolini tramite: O2O difficoltà: media

La vetroresina è un materiale piuttosto resistente, essendo un tipo di plastica rinforzata con fibre di vetro. A partire dagli anni '50, la vetroresina è stata utilizzata in molti campi, soprattutto per costruire veicoli da competizione, vista la sua leggerezza. La vetroresina è inoltre il materiale che costituisce di apportare delle modifiche estetiche alla carrozzeria della propria vettura, come sa bene chi pratica tuning. Il tuning infatti consiste nella modifica del proprio mezzo, sia esso a due o a quattro ruote, per renderlo più gradevole esteticamente o adattarlo alle proprie esigenze. Gli appassionati di tuning infatti non si occupano di apportare miglioramenti solo per quanto riguarda le componenti meccaniche dell'auto o della moto, ma anche di personalizzare il mezzo secondo il proprio gusto. Vediamo quindi come costruire parti in vetroresina per il tuning.

Assicurati di avere a portata di mano: Gesso scagliola Kit Vetroresina Vernice Acrilica, Pennelli Cera per mobili

1 Prima di iniziare, scegliete un tavolo da lavoro abbastanza ampio e cercate di utilizzare una parte di esso per ogni step di lavorazione. Adesso, prendete il pezzo originale che volete riprodurre e copritelo con la cera. Rivestitelo, poi, con del gesso in modo che sia completamente ricoperto in ogni minimo dettaglio. Lo strato di gesso dovrà avere uno spessore di almeno 5-6 millimetri. Fate molta attenzione ai bordi!

2 Lasciate riposare il pezzo per 48 ore. Dopo questo lasso di tempo, estraetelo con molta delicatezza. Non bisogna assolutamente rompere il calco in gesso. Controllate che l'interno del calco sia perfettamente corrispondente al pezzo originale e lasciatelo asciugare ancora per 36-48 ore. Nel frattempo potreste levigare l'esterno dello stampo.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Quando sarà completamente indurito, tagliate il foglio del kit di vetroresina in diversi piccoli pezzi, in modo da poter coprire ogni dettaglio della superficie del calco.  Prendete la resina, contenuta nel kit, e miscelatela al catalizzatore.  Approfondimento Tuning: come stuccare la plastica (clicca qui) Per le quantità da diluire, seguite le istruzioni riportate sulle confezioni dei kit.  Prendete il pennello e impregnatelo della miscela appena creata.  Passate sui pezzi di fibra una piccola quantità del liquido e procedete per aree limitate.  Cercate di premere il pennello sopra i pezzi di fibra fino a quando non diventino quasi trasparenti.

4 Quando la VTR si sarà asciugata, procedete alla separazione dal calco. Siate molto cauti e aiutatevi con un coltello, una tessera di plastica o un oggetto flessibile equivalente. Il vostro pezzo può considerarsi finito oppure, in base allo spessore, quindi alla resistenza che vorrete dargli, potrete ripetete 2-3 volte lo step di copertura all'interno, con altra fibra e altra resina.

Non dimenticare mai: Lavorate in un locale ben aerato Alcuni link che potrebbero esserti utili: Modellare la vetroresina

Tuning: guida alle leggi in Italia Guidare un'auto è certamente una delle cose più belle ed ... continua » Modificare le carene dello scooter con vetroresina All'interno di questa breve guida che andremo a sviluppare nei ... continua » Come organizzare un raduno tuning Il “tuning” è una parola inglese (che deriva dal verso “to ... continua » Guida all'omologazione di un'auto tuning Ecco un unico ed interessante articolo, attraverso il cui aiuto poter ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.